Il 12% delle donne italiane conosce i vini biodinamici

L’università Luiss di Roma ha condotto una ricerca intervistando 1.200 donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con laurea nel 36% dei casi, diploma nel 50% e titolo di scuola media nel 14%. Da questa ricerca emerge che il 12% delle donne italiane conosce i vini biodinamici.

L’università Luiss di Roma ha condotto una ricerca intervistando 1.200 donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con laurea nel 36% dei casi, diploma nel 50% e titolo di scuola media nel 14%.
Da questa ricerca emerge che il 12% delle donne italiane conosce i vini biodinamici; non solo, per berli è disposta a spendere anche il 38% in più rispetto a quanto spenderebbe per un vino simile ma “tradizionale”.
Anche il vino biologico piace alle donne italiane, al punto che per berne un bicchiere esse sono disposte a pagarlo il 28% in più.

Ma per quali motivi le donne italiane scelgono un vino piuttosto che un altro?

Nell’ordine i criteri di scelta maggiormente utilizzati sono la narrazione evocata, i giudizi delle guide e i premi ricevuti da quell’etichetta, il territorio, il passaparola, l’etichetta.
Il 63% delle consumatrici intervistate mostra interesse per vini con una gradazione alcolica abbastanza bassa e nel 66% dei casi le donne preferiscono vini autoctoni e di territorio. Inoltre il 40% delle enoappassionate intervistate vorrebbe ricevere maggiori informazioni nella fase di acquisto del vino, informazioni di carattere educativo, turistico e salutistico. Il 40% delle intervistate che chiedono indicazioni salutistiche vorrebbe anche che fossero esplicitate «in chiaro» calorie, quantità consigliate, pericolosità e proprietà nutrizionali.

Altri dati interessanti emersi da questa ricerca Luiss sono che un pasto senza vino viene percepito dalle donne intervistate come una “pausa di rifornimento veloce” (per il 34% delle intervistate), un momento “triste” (per il 28%), o una dieta (per un altro 28%).
Inoltre, per le donne italiane, meglio bere un calice con il partner (48%), con l’amante (28%) e con le amiche (17%).
Il 30% delle donne intervistate ha dichiarato, infine, che un uomo che non beve vino è poco interessante.
A tutte le donne amanti del vino biodinamico, del vino legato a un territorio specifico, che di quel territorio diventa espressione quasi “artistica” e “culturale”, è da consigliare una visita a La Raia, azienda agricola situata a Novi Ligure, tra le dolci colline del Gavi, dove si producono 3 Gavi DOCG biodinamici e 2 Barbera DOC, anch’esse biodinamiche.